Bloemencorso 2009

La 63° edizione del Bloemencorso, il cui tema saranno i viaggi in Europa, si svolgerà Sabato 24 Aprile 2010 con partenza alle ore 9:30 da Noordwijk. Per ulteriori informazioni e per vedere il percorso dettagliato con gli orari di passaggio nelle varie località, potete consultare il sito Inglese della manifestazione: http://www.bloemencorso-bollenstreek.nl/ .

Nel frattempo eccovi alcune immagini del Bloemencorso 2009 che ho scattato stamattina, il tema di questo anno sono stati i "libri famosi".

Le vie della cittadina che vengono attraversate dal corso fiorito sono state decorate con bandiere e festoni con i colori nazionali Olandesi, anche a tutti i lampioni sono state appese due bandierine e un vasetto di fiori:


Man mano che il tempo passa la via si riempie di turisti, molti sono arrivati con il treno: oltre ai locali e a numerosissimi Olandesi provenienti da diverse zone del paese, ci sono comitive di Americani, Giapponesi, Tedeschi. C'è anche chi si è attrezzato e ha portato con sè sgabelli e/o sedie per potersi godere la sfilata comodamente seduto!


Prima del passaggio della parata ufficiale, sfilano alcuni bambini del posto sulle loro biciclette o su altri mezzi che sono stati decorati con i fiori:



Anche un'auto della Polizia partecipa alla sfilata:


Il carro ispirato al libro "Moby Dick" di Herman Melville:


Una bella decorazione su una delle auto al seguito:


Il carro ispirato al libro "L'ultimo dei Moicani" di Cooper J. Fenimore:


E ora due immagini del carro ispirato al fumetto Francese "Asterix e Obelix" di René Goscinny e Albert Uderzo:



Il carro ispirato alla Dichiarazione di Indipendenza degli Stati Uniti d'America redatta da Thomas Jefferson:


Il carro ispirato al libro "Re Artù e i Cavalieri della Tavola Rotonda" di Roger Lancelyn Green:


Un particolare del carro ispirato al libro "Il cacciatore di aquiloni" di Khaled Hosseini:


Infine il carro ispirato a "Operazione piovra", uno dei racconti sull'agente segreto 007 scritti da Jan Fleming:


Per chi si fosse perso la parata del Sabato, il giorno successivo i carri saranno esposti nel Turfmarkt, una via centrale di Haarlem che costeggia il canale Binnen Spaarne fino alle ore 17. Ovviamente non ci sono più i vari figuranti posti sui carri e neppure le bande musicali ma, in quell'occasione, si riesce comunque a apprezzare meglio il lavoro dei volontari che hanno creato questi splendidi e coloratissimi carri fioriti e a scattare le foto con un po' di calma (specie se si arriva a Harleem la mattina presto). Dopo, se il meteo lo consente, ci si può concedere una pausa nell'animata piazza Grote Markt, ricca di locali con tavolini all'aperto e di chioschi che vendono le tipiche specialità Olandesi (aringhe, fritti vari, bitterballen ....... ecc.). La bella piazza è dominata da una serie di imponenti edifici e dalla mole dalla Grote Kerk o Sint Bavokerk, una chiesa in stile tardo gotico del 14° secolo.


Arrivederci alla prossima edizione!
.
.

1 commenti:

Bollenstreeek

Tutti i diritti riservati - Ogni riproduzione, anche parziale, è vietata.

Il Bollenstreek (bollen = bulbi, streek = zona/area) è una vasta zona compresa fra Amsterdam e Den Haag (L'Aia per gli Italiani) e, più precisamente, si trova nell'area fra le città di Hillegom, Lisse, Sassenheim, Voorhout, Noordwijk e Rijnsburg. Qui vengono coltivati i fiori e i bulbi che poi si esportano in tutto il mondo e in primavera, le fioriture multicolori nei campi di questa zona, creano spettacolari effetti cromatici.
I primi a fiorire sono i crocus verso la metà di Marzo, seguono i narcisi gialli e bianchi per la fine del mese/inizio Aprile, dopo la metà di Aprile fioriscono invece i giacinti e a seguire i tulipani. Nei mesi successivi spuntano le fioriture di iris e gladioli.


Il Bollenstreek può essere raggiunto in auto ma la bicicletta rimane il mezzo migliore per godersi questo spettacolo perchè si può andare praticamente ovunque (alcune stradine che passano nei campi sono a uso esclusivo dei residenti e/o dei proprietari delle aziende florovivaistiche e non possono essere percorse da altri veicoli), non ci sono problemi di parcheggio e ci si immerge appieno nei profumi e colori della Primavera Olandese. Alcune delle cittadine del Bollenstreek hanno la stazione ferroviaria, è possibile quindi raggiungere la zona utilizzando l'accoppiata treno+bici (per gli orari dei treni consultare il sito delle ferrovie Olandesi). Vengono organizzati anche dei veri e propri tour con pullman, specie nel periodo di apertura di Keukenhof, ma il fatto di potersi rendere indipendenti è la cosa migliore.

Approfittando delle belle giornate di sole (l'aria tuttavia è piuttosto fredda specie quando il sole non è al culmine), sia ieri pomeriggio che stamattina mi sono armata di reflex e con la bicicletta ho girovagato su alcune delle ciclabili nei dintorni di Lisse per immortalare i campi in fiore. Oltre allo spettacolo dei narcisi, giacinti, muscari e tulipani vi lascio immaginare il profumo che aleggiava nell'aria.

Quanti colori diversi!

Il lavoro nei campi è pressochè continuo e svolto in buona parte da manodopera polacca, durante la fioritura , oltre che concimare e irrigare, gli addetti controllano a uno a uno i fiori e eliminano quelli di qualità non buona o che presentano caratteristiche non conformi per colore e/o forma in modo da avere in un campo un'unica tipologia di bulbi.
Quando sfioriscono, tramite la cimatura si asporta solo la parte superiore con il fiore, lasciando le foglie, in modo che il bulbo sottostante si rinforzi. All'inizio dell'estate i bulbi vengono raccolti tramite appositi macchinari, disposti in enormi casse e, successivamente, con sistemi meccanici vengono preparati e confezionati nelle varie aziende per essere venduti direttamente o esportati in tutto il mondo.
A settembre/ottobre il ciclo riprende con la semina dei bulbi che fioriranno la primavera successiva!




Spesso davanti alle aziende che vendono piante, fiori e bulbi vi sono dei carretti oppure dei semplici scaffali presso i quali è possibile acquistare i prodotti esposti e ci si serve da soli. Nella civilissima Olanda si fidano degli acquirenti e c'è pure la cassettina in cui lasciare i soldi .............. in Italia succederebbe lo stesso?



"Ho visto cose che voi umani", scherzi a parte nel Bollenstreek mi è anche capitato di vedere e naturalmente fotografare una delle case più kitsch in assoluto. La parte frontale lascia a bocca aperta ma non l'ho fotografata perchè c'era il proprietario in giardino. Indovinello: cos'è quella macchia nera sul tetto nel lato destro della casa?


Vi do un aiutino .......



.
.

0 commenti:

Copyright © 2005-2017 GIRINGIRO BLOG